Vinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo SliderVinaora Nivo Slider

Informazioni utili

   
Via Ignazio Silone, 37 Macerata (MC)
   

 

tel  +39 0733 35040

fax +39 0733 35040

   
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Ultimo mese Marzo 2019 Prossimo mese
D L M M G V S
week 9 1 2
week 10 3 4 5 6 7 8 9
week 11 10 11 12 13 14 15 16
week 12 17 18 19 20 21 22 23
week 13 24 25 26 27 28 29 30
week 14 31

04-07-2014 Somme da detassare anche per il 2014

Rinnovate, con Decreto del presidente del consiglio dei ministri in data 19 febbraio 2014, le misure sperimentali per l’incremento della produttività del lavoro per l’anno 2014.

Il sistema della c.d. “detassazione” 2014 presenta caratteri pressoché identici rispetto alla gestione vigente lo scorso anno.

Innanzitutto, chiariamo di che cosa si tratta: è una misura fiscale a favore dei lavoratori, che consente l’applicazione dell’aliquota sostitutiva del 10% dell’Irpef e delle addizionali regionali, in capo a quei soggetti che nel corso dell’anno d’imposta 2013 non abbiano percepito un reddito da lavoro dipendente superiore a 40mila euro lordi, nel limite massimo detassabile di euro 3.000 lordi nel 2014.

Per poter usufruire del beneficio, alla base deve sempre esistere un accordo collettivo aziendale o territoriale, il cui obiettivo sia l’incremento della produttività. In caso di accordo aziendale, lo stesso può essere sottoscritto dalle rappresentanze sindacali presenti in azienda (Rsa o Rsu), ovvero – per le aziende che ne sono prive  – dalle associazioni dei lavoratori a livello territoriale, in possesso del grado di rappresentatività richiesto dalla norma.

Con riferimento al concetto di retribuzione di produttività che forma oggetto delle intese suddette ricordiamo che – in occasione del Forum Lavoro organizzato dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del lavoro – il Ministero del lavoro ha chiarito che possono rientrarvi anche gli straordinari, purché volti a sollecitare un’effettiva “efficientazione” aziendale.

Inoltre, come già previsto lo scorso anno,  gli accordi devono essere depositati presso le Direzioni territoriali del lavoro, entro 30 giorni dalla loro sottoscrizione.

All’atto del deposito, ovvero nel corpo degli accordi, il datore di lavoro dovrà altresì allegare un’autodichiarazione di conformità volta a confermare la rispondenza dei contenuti del contratto con le condizioni stabilite dal decreto attuativo della Presidenza del Consiglio dei ministri.

I datori di lavoro interessati, potranno mettere in campo tutti gli adempimenti propedeutici alla piena operatività della detassazione con il supporto dei Consulenti del lavoro.

La complessità della materia è altresì stata affrontata in una Guida, disponibile nello store del sito della Fondazione Studi Consulenti del Lavoro, strumento utile per analizzare tutte le diverse casistiche e problematiche applicative e procedurali di questo strumento.

Orari di apertura

icona-orologio  

Martedì - dalle ore 09,00 alle ore 12,00

     
icona-orologio   Giovedì - pomeriggio su appuntamento

Dove siamo